Omeopatia e Cistite: Prevenzione, Cure Naturali e Consigli Utili

La cistite è un’infiammazione della mucosa vescicale che causa dolore, bruciore e un frequente bisogno di urinare. Questo disturbo è particolarmente comune tra le donne a causa della loro anatomia urinaria. Se non trattata adeguatamente, la cistite può portare a complicazioni più serie.

La cistite è molto comune tra le donne: circa il 50% delle donne sperimenterà almeno un episodio nella vita. È meno frequente negli uomini, ma può essere più complicata quando si verifica. Le recidive sono comuni e possono diventare un problema cronico.

Cause della Cistite

Le cause della cistite possono essere diverse:

– Infezioni batteriche: La maggior parte delle cistiti è causata da batteri, in particolare Escherichia coli.

– Fattori meccanici: Traumi o irritazioni da cateteri o rapporti sessuali.

– Alterazioni ormonali: In particolare durante la menopausa.

– Igiene inadeguata: Può favorire la proliferazione batterica.

– Sistema immunitario debole: Rende l’organismo più suscettibile alle infezioni.

Cure Farmacologiche e Fitoterapiche per la Cistite

1. Antibiotici: Sono il trattamento principale per le cistiti batteriche. I più comuni includono nitrofurantoina, fosfomicina e ciprofloxacina.

2. Antinfiammatori e antidolorifici: Come l’ibuprofene, per alleviare i sintomi.

3. D-Mannosio: Un integratore che aiuta a prevenire l’adesione dei batteri alle pareti della vescica.

4. Proantocianidine: Estratte dal mirtillo rosso, possono prevenire le infezioni urinarie ricorrenti.

Tra i vantaggi di questo tipo di approccio abbiamo sicuramente un rapido sollievo dai sintomi

Gli svantaggi sono rappresentati dall’aumentato rischio di resistenza batterica (spesso l’antibiotico viene prescritto senza un anti-biogramma) e le relative recidive.

 

 

Vantaggi dell’Omeopatia per la Cistite

L’omeopatia offre numerosi vantaggi per la cura dei sintomi e delle recidive.

Prevenzione delle recidive: Aiuta a rafforzare il terreno costituzionale e ridurre la frequenza delle infezioni.

Terapia complementare: Può essere utilizzata insieme ai trattamenti allopatici per alleviare i sintomi e accelerare la guarigione.

Personalizzazione: I rimedi omeopatici vengono scelti in base alle specifiche caratteristiche del paziente, offrendo un approccio su misura.

L’allopatia prevede per lo più trattamenti sintomatici, con rischio di recidive e resistenza batterica. Invece, il rimedio omeopatico fornisce un sostegno terapeutico completo. Se scelto adeguatamente, un rimedio unitario può velocizzare il decorso della malattia e ridurre i sintomi. Un rimedio composto, associato all’allopatia, può coprire una gamma più ampia di sintomi rispetto ai farmaci allopatici che agiscono solitamente su un solo sintomo.

A quali costituzioni omeopatiche appartengono i soggetti più colpiti dalla cistite?

Alcuni soggetti sono colpiti maggiormente dalla cistite a causa delle tendenze patologiche (diatesi) più attive in ciascuna costituzione.

Sicuramente soggetti appartenenti a costituzioni longilee sono i più colpiti dalle cistiti e sono tra quelli che le cronicizzano maggiormente.

Se volessimo stilare una scala di predisposizione costituzionale potrebbe essere questa: 

1. Fosforico

2. Muriatico

3. Carbonico

4. Sulfurico

Prevenzione Omeopatica di Terreno

Esisteranno pertanto farmaci omeopatici da utilizzare per il riequilibrio delle diverse tendenze patologiche:  Sepia, Pulsatilla e T.K. saranno farmaci da utilizzare in soggetti longilinei che soffrono di cistiti ricorrenti causate per lo più da un sistema immunitario non troppo efficiente e da un livello di energia tendente al basso.

Berberis, Thuya, Staphysagria e Medorrhinum potrebbero, invece essere farmaci da utilizzare per quelle cistiti dovute a fenomeni infettivi, cause meccaniche (dopo cateterismi o rapporti sessuali) piuttosto che dovute ad una inefficienza dell’apparato urinario che mostra così la necessità di essere drenato.

 

Terapia Omeopatica per Cistiti Acute

Tra i farmaci utilizzati per le cistiti acute troviamo sicuramente:

– Cantharis: Dolori brucianti prima, durante e dopo la minzione. Urine scure, a volte sanguinanti. Complementare all’antibiotico, allevia gli spasmi uretrali e i dolori.

– Arsenicum Album: Dolori brucianti migliorati da impacchi caldi, sete di piccole quantità di acqua fredda, alternanza tra agitazione e prostrazione.

– Mercurius Corrosivus: Simile a Cantharis ma con maggior aggravamento, urine scarse, scure e maleodoranti.

– Hepar Sulfur: Cistite ricorrente, sensazione di urina residua, ipersensibilità a contatto, dolore e aria fredda.

– Staphysagria: Cistiti “traumatiche” da luna di miele, cistalgie post-cateterizzazione.

– Apis: Dolori brucianti migliorati dal freddo, ipersensibilità al contatto.

Tutti questi sono da assumere a basse diluizioni e ad alta frequenza di somministrazione in modo da poter migliorare subito il quadro sintomatologico, anche insieme alla terapia antibiotica per velocizzarne l’effetto e potenziarne l’efficacia ed evitare, così, fenomeni di resistenza.

Consigli Utili per Evitare le Ricadute

– Bere molta acqua: Almeno 2 litri al giorno per mantenere le vie urinarie pulite.

– Evitare ritardi nell’urinare: Non trattenere l’urina per troppo tempo.

– Igiene intima: Utilizzare prodotti delicati e naturali a pH acido. La zona intima ha un pH naturalmente acido, intorno a 4.5. Un detergente con un pH acido aiuta a mantenere l’equilibrio del microbiota vaginale e a prevenire la proliferazione di batteri patogeni.

– Abbigliamento appropriato: Indossare biancheria di cotone e abiti non troppo aderenti.

– Dieta equilibrata: Ridurre zuccheri e cibi piccanti che possono irritare la vescica.

– Integratori naturali: Come il mirtillo rosso, che può prevenire le infezioni.

Terapia Omeopatica per Cistiti Croniche

Se queste pratiche non fossero sufficienti, è sempre possibile ricorrere all’omeopatia andando ad intervenire sulle cause o sulle diverse tendenze patologiche. Troviamo molti farmaci già inseriti nella prevenzione perchè evidentemente le due problematiche sono strettamente collegate.

– Serum Anticolibacillaire: un bioterapico, per cistiti con germi ricorrenti.

– Sepia: Menopausa, peso perineale, stipsi prima della cistite.

– T.K.: Soggetti predisposti a disturbi infettivi ORL.

– Staphysagria: Post-menopausa, distonia neurovegetativa.

– Medorrhinum: Infezioni genito-urinarie non chiare e recidivanti.

 

 

Scopri i prodotti che consigliamo nella nostra Farmacia per la prevenzione e il trattamento della CISTITE su Tuttomeopatia.com!

 

 

 

Con un approccio attento e personalizzato, l’omeopatia offre una valida alternativa naturale per prevenire e trattare la cistite, contribuendo a migliorare il benessere generale e la qualità della vita.

L’approccio deve essere personalizzato perchè ogni soggetto effettua una propria malattia. Come sempre, data la complessità dell’argomento, sconsiglio un approccio fai-da-te che andrebbe sempre a scapito dell’efficacia della terapia.

 

Questo contenuto è edito solo a scopo divulgativo e non rappresenta in alcun modo una sollecitazione all’auto-medicazione.I farmaci omeopatici non hanno, in Italia, indicazioni terapeutiche approvate. Non interrompere MAI terapie farmacologiche tradizionali senza aver prima consultato il tuo medico curante o specialista di riferimento. Ricorda che per curare qualsiasi problema relativo alla tua salute o a quella dei tuoi cari, devi rivolgerti sempre al tuo medico o al tuo farmacista.
Dichiarazione di non responsabilità e avviso di rischio:Questo contenuto viene presentato “così com’è” solo a scopo informativo, generale e didattico, senza dichiarazioni o garanzie di alcun tipo.Non deve essere interpretato come una consulenza sanitaria o di altro tipo, né inteso a raccomandare un prodotto o un servizio specifico.In materia di assunzione di farmaci o interruzione di terapie prescritte, dovresti chiedere consiglio a consulenti professionali appropriati (il tuo medico curante o lo specialista). I farmaci omeopatici non hanno indicazioni terapeutiche approvate, pertanto non interrompere MAI terapie farmacologiche classiche senza aver prima consultato il proprio medico curante o specialista di riferimento. Sei l’unico responsabile delle tue decisioni in materia di automedicazione e la Farmacia Spirito Santo non è responsabile di eventuali danni che potresti subire.

Nessun commento

Lascia un commento

Solo gli utenti registrati possono lasciare un commento , Accedi / Registrati